Lorella Giudici

LORELLA GIUDICI

Lorella Giudici (1965).

È professoressa di storia dell’arte contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano e all’Accademia Albertina di Torino.

Dopo una laurea in Lettere Moderne con indirizzo storico-artistico all’Università Statale di Milano e una in pittura all’Accademia di Belle Arti di Brera, cura mostre e si occupa dell’arte tra ottocento e novecento, con particolare interesse al periodo tra le due guerre.

Per diversi anni ha curato gli archivi di Dadamaino e Antonio Calderara (del quale nel 1997 ha curato una mostra antologica, catalogo Mazzotta, Milano).

Scrive per il TGCOM e per riviste del settore.

È membro del comitato scientifico della Fondazione Remo Bianco e della Fondazione Sangregorio.

E’ stata direttrice del Museo del Paesaggio di Verbania.

Tra le tante pubblicazioni e curatele si ricordano: Edgar Degas. Lettere e testimonianze, Abscondita, Milano 2002; Medardo Rosso. Scritti sulla scultura, Abscondita, Milano 2003; Giorgio Morandi. Lettere, Abscondita, Milano 2004; Remo Bianco. Al di là dell’oro, mostra al Complesso del Vittoriano, Roma, dicembre 2006-gennaio 2007, catalogo Silvana Editoriale; Gauguin. Noa Noa e lettere da Thaiti (1891-1893), Abscondita, Milano 2007; Lettere dei Macchiaioli, Abscondita, Milano 2008; La Giostra dell’Apocalisse, mostra alla Rotonda della Besana, Milano 2008, catalogo Silvana Editoriale; Monet, Mon histoire. Pensieri e testimonianze, Abscondita, Milano 2009; G. Segantini. Lettere e scritti sull’arte, Abscondita, Milano 2014; The Savinio and de Chirico interwievs in “Comoedia” 1927, in “Metaphysical art”, n. 14, Roma, pp.391-402; Giuseppe Ajmone. Gli amici di Corrente e il Manifesto del Realismo, Fondazione Corrente, Milano 2018; Remo Bianco. Le impronte della memoria, Museo del 900, Milano, catalogo Silvana Editoriale.